Studio d'Ingegneria G.Dazio & Associati

Ingegneria territoriale > Costruzioni idrauliche

Canale fiume Piano di Peccia

Piano di Peccia, 2001

Committente Comune di Peccia (ora Comune di Lavizzara)
Ubicazione Piano di Peccia
Progettista Studio d'ingegneria G. Dazio & Associati
Esecuzione 2001
Costi ca. 300'000 CHF

Descrizione

Con la costruzione degli impianti OFIMA negli anni ’50, il fiume è stato spostato dal suo alveo naturale e incanalato su ca. 700 m per far posto al bacino di compenso legato alla Centrale idroelettrica.
Il canale, a forma trapezia, presenta sponde rivestite con scogliera a gradoni in pietrame e fondo consolidato con briglie trasversali in calcestruzzo con interasse regolare di ca. 11 m.
Le portate di piena rendevano instabile il fondo del canale e formavano delle fosse di erosione che compromettevano la stabilità degli argini longitudinali e che richiedevano interventi continui di manutenzione e ripristino. Inoltre il trasporto di materiale aveva eroso la corona delle briglie riducendone la sezione. In caso di rottura di queste traverse non si poteva escludere il collasso del sistema briglie/argini.

Valutata la portata di dimensionamento a ca. 160 mc/sec., si è preferito consolidare il fondo del canale con un profilo longitudinale passante sulla corona delle briglie con una pendenza teorica media del 30‰ ca.
Il consolidamento, con l’aumento della granulometria dello strato di fondazione, rende superflua la stabilizzazione del fondo con briglie, elimina le fosse erosive e il moto ondoso del filo superiore dell’acqua aumentando così la sicurezza generale del tratto risanato a monte del ponte della strada cantonale.

Download

1.2 MB
Scheda tecnica

 

Studio d'Ingegneria Dazio & Associati

Copyright Studio d'Ingegneria G.Dazio & Associati SA
2017 - All rights reserved